Quando ero ragazzo, con mio cugino Severino, nelle sere di maggio, correvamo nei campi di grano appena spigato e ci riempivamo i vestiti di lucciole per diventare luminescenti.
Con il mio amico Gianni ci
arrampicavamo sull'albero delle ciliegie mangiandone a sazietà facendo poi a gara a chi sputava più lontano il nocciolo.
Mio nonno ed io usavamo fare merenda, specialmente nei mesi freddi utilizzando una
fetta di pane scaldata sui carboni accessi del focolare, con sopra alcune gocce del suo olio.
Dopo essermi allontanato per parecchi anni dalla mia terra sono ritornato negli stessi luoghi e, ricordando le sensazioni di allora, ho deciso di ridare vita a quel mondo che rappresenta le mie radici. Ho comprato parte del terreno dei miei parenti e, insieme a quello avuto in eredità dai miei genitori, ho ricostruito la proprietà del mio trisavolo.
Il profumo e il sapore di quel pane con l'olio sono ancora presenti nella mia
memoria.
Da questi ricordi nasce l'idea della mia attività, nella quale coinvolgo con entusiasmo i miei figli, i  parenti e gli amici.
Oggi produco l'olio dalle  stesse piante di mio nonno e da quelle nuove, che sto via via piantando, cercando di ampliare l'oliveto con il terreno recuperato.
Sto piantando cultivar dello stesso tipo di quelle di
mio nonno, e comunque autoctone, perché ritengo molto importante il rispetto del territorio.
Nella
conduzione dell'oliveto utilizzo le tecniche usate da sempre dalla mia famiglia, usando una concimazione naturale ed erbacea. Allo stesso tempo, dopo aver seguito corsi di degustazione e di analisi sensoriale, ho migliorato alcuni dettagli del prodotto  agendo sulla potatura, sulla  raccolta, facendo attenzione al periodo della giusta maturazione, alla frangitura, che viene fatta quotidianamente, alla conservazione, al confezionamento.
Tutto questo con l'intento di  mettere a disposizione, a più persone  possibili, un olio sano e genuino, che la natura ogni anno ci permette di raccogliere, perché l'olio dovrebbe sempre essere alla base dell'alimentazione quotidiana sia per mantenere una buona salute che per gratificare il palato.
Le multinazionali sostengono di fare altrettanto ma, sono sicuro sarete voi a capire  la differenza.
                                                                                                                                                                                                                   Ottavio Marulli
 
 
 
Marulli4-fit-q25






17112010127-fit-q50







eu_giu-q20








Se ci inviate un vostro commento ci farà  molto piacere.....
 
Az.Agr.CASETTA DI PROSPERO di Marulli Ottavio - ottavio.marulli@ottolio.it 
P.IVA- 09414040015- REA TO-1095992   www.ottolio.it - www.8olio.it
Sede amministrativa: cso Monte Cucco,123 10141-Torino - Sede produttiva: ctda Pezzo Grosso,27 66050-Palmoli(CH) 
  Site Map